Pulire il forno in “Green Economy”…

Ciao a tutti,

Oggi inauguriamo la categoria Igiene Casa con un articolo riguardante la tanto odiata pulizia del forno 😦 Incrostazioni, sporco ostinato, grasso e tracce di unto richiedono tempo e fatica, per non parlare dei prodotti chimici nocivi e inquinanti a cui spesso si ricorre per risparmiare tempo. Metodi poco ecologici e pericolosi per la salute, visto che possono essere inalati sotto forma di vapori o addirittura ingeriti assieme agli alimenti se non rimossi perfettamente dalle superfici!!!

Per quanto spiacevole e faticosa che sia, però, la pulizia del forno può essere eseguita con 4 ingredienti naturali ed ecologici che sicuramente non mancano mai in casa: bicarbonato di sodio, aceto, limone e sale. Con l’ausilio di questi prodotti – economici, oltre che sicuri per la salute e l’ambiente – è possibile sgrassare a fondo, eliminare i cattivi odori e ridare brillantezza alle superfici senza troppa fatica.
Ecco dunque tante idee su come pulire il forno e mantenerlo sempre sgrassato e brillante in modo del tutto naturale:

IMG_2638

Acqua e sale.

Amalgamate 1/2 litro d’acqua con 250 gr di sale grosso fino a ottenere un composto denso e omogeneo. A questo punto applicatelo con una spugnetta sulle incrostazioni e le macchie di bruciato e lasciate agire per circa 15 minuti. Risciacquate con un panno umido.

Sale e aceto.

Per ottenere un detergente naturale sgrassante ma anche anti-odore potete sostituire l’acqua con l’aceto e miscelare ½ litro di aceto di vino bianco con 250 gr di sale. Quando il sale sarà completamente sciolto, trasferite la miscela in un vaporizzatore e spruzzate a forno tiepido cercando di raggiungere anche i punti più nascosti. Fate asciugare e raffreddare il forno. Rimuovete i residui di sale rappreso con una spugna e ultimate la pulizia con un panno morbido.

Bicarbonato e sale.

Per ottenere un efficacissimo detergente naturale per la pulizia del forno è sufficiente una tazza di IMG_2641sale, una di bicarbonato e una di acqua. Stendete l’impasto ottenuto miscelando i tre ingredienti su tutta la superficie del forno e lasciate agire per un’ora. Trascorso questo tempo, potrete rimuovere con un panno tutto il grasso e i residui di cibo senza alcuna fatica. Risciacquate velocemente con un panno umido e il gioco è fatto.

Bicarbonato e aceto.

Dopo aver spruzzato l’aceto di vino bianco nel forno, cospargete le superfici tiepide di bicarbonato di sodio e lasciate agire per mezzora. La reazione chimica innescata farà letteralmente ‘staccare’ lo sporco che potrete rimuovere con una spugna abrasiva imbevuta in acqua tiepida e bicarbonato.

Acqua e limone.

Se lo sporco è più ostinato che mai, quello che vi serve è un detergente naturale a base di IMG_2639acqua e succo di limone. Mettete in una teglia dai bordi alti il succo di 3 limoni grandi e aggiungete un po’ di acqua. Infornate per circa mezzora a 180° così che l’evaporazione dell’acqua miscelata al limone sgrassi le pareti del forno. A questo punto spegnete il forno, lasciate raffreddare per il tempo necessario e inzuppate un panno nel succo rimasto. Procedete, dunque, con la normale pulizia del forno e completate con un abbondante risciacquo. Se notate qualche residuo di sporco, trattatelo con direttamente con una metà dei limoni spremuti.

Acqua e aceto.

Lo stesso identico procedimento può essere replicato sostituendo il succo di limone con un bicchiere di aceto bianco o di mele. Fate bollire il tegame di acqua e aceto per un quarto d’ora ed estraete la teglia dal forno. Procedete pulendo il forno con un panno imbevuto in una miscela di acqua e 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio.

Pulire il forno in modo naturale è davvero facile ed economico, ma il nostro consiglio è di non lasciare che l’elettrodomestico diventi troppo sporco, ma di curarne la pulizia almeno una volta a settimana con uno dei rimedi ecologici che vi ho suggerito. In questo modo avrete un forno sempre pulito e profumato, con zero fatica  e zero prodotti nocivi, ma tanto risparmio!

Fatemi sapere i risultati ottenuti, magari condividendo qualche foto del prima e dopo.

Ho pensato di farvi una semplice domanda attraverso un mini sondaggio, per poter interagire con voi, quindi cliccate sulla risposta che pensate sia corretta 😉

xoxo Ale 😉

Annunci

3 Replies to “Pulire il forno in “Green Economy”…”

  1. Ma quante ne sai???..io con l’aceto faccio l’ultima passata per lucidare il piano cottura in acciaio ma mi limitavo solo a questo..ora mi hai aperto un mondo..thanks😘

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...