I 10 errori più comuni della raccolta differenziata…

Ciao a tutti e buon venerdì,

Oggi si parla di News per il pianeta, con uno degli argomenti che tanto mi sta a cuore, la Raccolta Differenziata 🙂

La raccolta differenziata è uno dei capisaldi di uno stile di vita soprattutto nei contesti urbani. Dividere gli scarti in tipologia di materiale serve ad un loro corretto smaltimento ed eventuale recupero. Una gestione dei rifiuti che rispetti l’ambiente dipende prima di tutto dal buon comportamento dei cittadini…

Quindi, scegliere il contenitore giusto è fondamentale per salvaguardare il nostro pianeta, permettere il riciclo delle materie prime, ridurre l’inquinamento e i costi di smaltimento. Ormai siamo abituati a differenziare carta, plastica, vetro, metalli o umido. Ma ci sono oggetti e rifiuti ancora un po’ misteriosi. Vogliamo vedere insieme come si fa a non sbagliare?

guida-per-la-raccolta-differenziata-ai-nuovi-sposi2

1) Quasi tutti abbiamo l’abitudine di buttare gli scontrini insieme alla carta: gli scontrini, però, sono realizzati con un tipo di carta, chiamata termica, che non può essere riciclata. Sperando che presto producano scontrini con carta riciclata e riciclabile, per il momento dobbiamo metterli insieme agli altri rifiuti indifferenziati.

2) Discorso simile per la carta sporca di sostanze chimiche, come vernici e solventi: dal momento che i veleni contaminerebbero gli altri materiali, non va buttata nella raccolta per la carta, ma nel secco indifferenziato.

3)Un altro errore diffuso è buttare i cartoni della pizza nel contenitore per la carta: carta e cartone possono essere riciclati solo se perfettamente puliti. È possibile recuperare il coperchio, ma il resto del cartone è spesso unto e questo basterebbe a compromettere la qualità della carta raccolta. Va perciò insieme ai rifiuti indifferenziati.


macine-etichetta3

4) Spesso buttiamo nel bidone della carta o in quello della plastica il sacchetto vuoto dei biscotti; è sempre meglio controllare prima i simboli sulla confezione: se è presente un triangolo con simbolo 07, significa che il sacchetto è composto da materiali misti, quindi non riciclabile.

 

 

5) La campana per la raccolta del vetro si può utilizzare solo per bottiglie, vasi, bicchieri di vetro ed altri imballaggi; mai gettare bicchieri di cristallo, tazze di ceramica, lampadine, specchi rotti: sono materiali non riciclabili e vanno quindi nel secco indifferenziato.

6) Tra i materiali che, al contrario, pensiamo non possano essere recuperati, c’è il tetrapak: gettato spesso nel bidone della raccolta indifferenziata, può invece essere riciclato se raccolto insieme alla carta o alla plastica; verificate le norme del vostro Comune.

7) Nell’ indifferenziata, poi, molti di noi buttano i contenitori di polistirolo: vaschette e vassoi vanno invece nel bidone per la plastica, piccolo trucchetto x riconoscerli, quando il polistirolo si “sbriciola” formando i cosidetti “pallini” vuol dire che va conferito nell’indifferenziata, diversamente nella plastica.

vaschette-poilstirolo

8) Anche la carta d’alluminio finisce spesso tra i rifiuti indifferenziati: erroneamente, perché l’alluminio è riciclabile. Va raccolto, a seconda dei Comuni, insieme alla plastica, al vetro o in un contenitore apposito.

9) Molti dubbi nel caso delle lattine: indifferenziata, plastica o vetro? Anche in questo è meglio controllare le disposizioni del Comune, ma solitamente lattine e altri barattoli vanno raccolti insieme al vetro.

10) Non tutti sanno che piatti e bicchieri di plastica sono riciclabili dal 1° maggio 2012 e devono essere buttati nella raccolta per la plastica. Vanno nell’indifferenziato invece le posate e i bastoncini per mescolare il caffè, perché non possono essere considerati imballaggi.

piatti e posate

Questi sono solo alcuni esempi sulla corretta gestione della raccolta differenziata… Bisogna solo essere un pò più pazienti e volenterosi nel separare quotidianamente ciò che purtroppo per anni abbiamo conferito in un unico contenitore “la discarica”…

Mi raccomando scrivetemi o commentate per delucidazioni riguardo tale argomento…

A proposito del quiz riguardante la pulizia del forno in GREEN ECONOMY, la maggior parte di voi ha votato per la risposta “Una volta al mese”, ma purtroppo la risposta corretta è UNA VOLTA A SETTIMANA 😉

A presto…

xoxo Ale 😉

Annunci

One Reply to “I 10 errori più comuni della raccolta differenziata…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...