ACQUA MICELLARE FAI DA TE

Ciao a tutte,

oggi vi svelo una ricetta semplicissima per fare in casa l’ACQUA MICELLARE 😉

In commercio ne esistono davvero tante, in rete leggo le lodi a questa “piccola rivoluzione in cosmesi” e, se vai in una farmacia o un’erboristeria ti può capitare di sentire diversi consigli discordanti sul suo utilizzo:
– c’è che consiglia di usarla solo per detergere il viso;
– c’è chi la consiglia solo per lo strucco;
– c’è, addirittura, chi consiglia di passare un battuffolo imbevuto di acqua micellare dopo la normale detersione, al posto del tonico.Sta di fatto che a me sembra un semplice modo di detergere/struccare il viso e nulla di più, un modo come un altro.
A qualcuno piace usare il latte detergente per struccarsi, qualcun’altro usa il gel detergente, qualcuno ricorre all’olio (o ad uno struccante oleoso) e qualcun’altro userà l’acqua micellare. Il concetto rimane sempre lo stesso, detergere o struccare la nostra pelle.
L’utilizzo dei prodotti per la pulizia della nostra pelle dipende dai gusti personali o dalle nostre abitudini, sta di fatto che una miscela con dei tensioattivi dentro non va lasciata sul viso (come alcuni consigliano), ma va accuratamente sciacquata con l’acqua tiepida (come è stato già ripetuto tante volte in altre discussioni che riguardavano i detergenti).
Purtroppo leggo spesso di proprietà mirabolanti che vengono attribuite a questa acqua : idratante, anti-age, tonificante…. questo mi sembra assai impossibile quando parliamo di un prodotto a risciacquo (qualsiasi esso sia).
La composizione tipo di un’acqua micellare in commercio è: acqua + solvente/umettante (propylene glycol o propanediol negli ecobio) + tensioattivo o peg + profumo e erbette poetiche varie + conservante, quindi la sua missione è detergere la pelle evitando di aggredirla, tramite l’azione sinergica del solvente e del tensioattivo, che o è in piccola quantità o comunque se aggressivo è “attenuato” dal solvente/umettante nella sua azione, solvente/umettante che a sua volta agisce anch’esso nel rimuovere lo sporco.
acqua micellareacqua micellare
Va da sè che funziona in maniera simile ad un latte detergente con la differenza che non contiene quota grassa, e va da sè che va sempre risciacquata via dalla pelle, sia per rimuovere del tutto lo sporco/trucco, sia per evitare che sostino sulla pelle eccessivo propylene glycol o simile che è sempre solvente, sia i tensioattivi o peg che lo stesso possono minare l’integrità della pelle e sensibilizzare.
Il cattivo consiglio di usarlo come tonico deriva dal fatto che il solito propylene glycol è anche un umettante, trattiene acqua, ed ha un effetto setoso sulla pelle, quindi dermatologicamente accattivante, se poi in formula c’è un’erbetta ecco che l’illusione di applicare un attivo utile è completa; ma ripeto è un cattivo consiglio.
Per la ricetta che vi propongo occorrono SOLO 3 INGREDIENTI:
  • Infuso di Camomilla o Acqua di Rose 100ml
  • Shampoo Ecobio delicato 2 cucchiaini
  • Gel di Aloe Vera 1 cucchiaino

Il procedimento è molto semplice, basta miscelare nell’infuso di camomilla il dosaggio di shampoo e gel d’aloe vera 😀 😀 😀 😀 😀

Acqua micellare fai da te

Sia l’ Infuso di Camomilla che l’ Acqua di Rose sono benefiche per la pelle poichè hanno una funzione idratante e lenitiva, combattono i rossori della pelle durante la detersione e lasciano la pelle fresca e morbida. Se non avete nè la Camomilla e nè l’Acqua di Rose potete sostituirle semplicemente con l’ Acqua distillata 😉

E’ necessario utilizzare uno Shampoo Bio e delicato per non aggredire la pelle, quindi  senza ingredienti dannosi, uno shampoo che non faccia tanta schiuma, tra quelli che trovate al supermercato, potete usare ad esempio lo Shampoo Viviverde Coop, lo shampoo MIL MIL Ecobio… Va bene anche un detergente viso ecobio come quello Viviverde, oppure un qualsiasi shampoo che vi sembra che non lavi abbastanza perchè fa poca shciuma ed è molto delicato, come ad esempio lo shampoo della Omia all’ Aloe vera o Macadamia 😉

Infine il Gel d’Aloe Vera rende l’Acqua Micellare un vero toccasana per la pelle!!!aloe vera Ha molteplici proprietà: idratanti, emollienti e lenitive. Il Gel d’ Aloe Vera è purificante contro i Brufoli, le macchie della pelle, i segni post- brufolo, e tutte le imperfezioni come pori dilatati e punti neri, serve per migliorare l’aspetto della pelle lucida e grassa ma anche per prevenire le impurità sulla pelle mista e normale.

Fatemi sapere se provate a realizzarla in casa, e se avete delle domande da fare non esitate a lasciare un commento 😉

XOXO Ale 😉

Annunci

19 Replies to “ACQUA MICELLARE FAI DA TE”

  1. Ciao. Io non ho mai lavato il viso con l’acqua micellare e infatti vorrei sapere se è un prodotto acquoso o più denso. Cioè, quando lo applico sul viso è come se applicassi una semplice acqua (detergente) o è come se applicassi una sorta di crema (quindi più cremoso) ?

    Mi piace

    1. Ciao Ida, dipende dai prodotti che utilizzi.. Mi spiego meglio, se utilizzi un infuso di camomilla al posto dell’acqua alle rose, è il caso di mettere il conservante… Se invece utilizzi prodotti che contengono di già un conservante, non è necessario.. Grazie 😉

      Mi piace

  2. Sull’etichetta della tanica di acqua distillata comprata al supermercato c’è scritto “Acqua distillata demineralizzata”. Ma io so che l’acqua distillata è diversa da quella demineralizzata e che quest’ultima può anche contenere batteri. Quindi com’è possibile? Sono un po’ preoccupata. Soffro già abbastanza di acne, non vorrei peggiorare la situazione se davvero ci fossero batteri.

    Mi piace

    1. Ciao Olivia, effettivamente le due tipologie di acqua sono differenti, e l’acqua demineralizzata può avere un contenuto batterico… Ma il problema si pone fino ad un certo punto, in quanto per preparare l’infuso dovrai portare ad ebollizione l’acqua in questione.. Abbattendo la conta batterica… 👍🏻 fammi sapere.

      Mi piace

  3. Io provo a fare un infuso di camomilla, metterci uno shampoo ecobio e a mettere il gel d’aloe (ho la pianta). Bastano i conservanti dello shampoo per mantenerlo a lungo? Dato che userò tutto il gel d’aloe che troverò nella foglia penso che ne metterò più di un cucchiaio.. quindi quasi il doppio anche degli altri ingredienti. Tra l’altro penso che utilizzerò il contenitore dell’acqua micellare Garnier xD

    Mi piace

    1. Ciao Giulia… purtroppo è l’acqua che ha la maggior carica batterica, quindi ti consiglio di mettere qualche goccia di conservante, oppure di conservare la soluzione in frigo per un massimo di 7 giorni ☺️️

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...